14/04/2024
Breaking News
Home | Breaking news | Il Kenya apre un’ambasciata in Eritrea

Il Kenya apre un’ambasciata in Eritrea

Marilena Dolce
09/02/23
0
1152

 Il KENYA APRE UN’AMBASCIATA IN ERITREA

Nairobi visita ufficiale del presidente Isaias Afwerki in Kenya e incontro con il presidente William Ruto

Il Kenya apre un’ambasciata ad Asmara, l’ha detto il presidente Ruto dopo i colloqui con la delegazione eritrea. Nuovi e più ampi rapporti politici e commerciali tra Nairobi e Asmara.

Ieri il presidente Isaias Afwerki è arrivato all’aeroporto internazionale di Nairobi, per una due giorni di incontri, con una delegazione composta dal ministro degli Esteri Osman Saleh e dall’adviser, Yemane Ghebreab.

Una visita su invito del presidente Ruto che era stato ad Asmara nello scorso dicembre, poco dopo l’elezione.  Uno scambio di incontri, come ha detto Isaias durante i colloqui, che rinsalda le relazioni bilaterali e la cooperazione tra i due Paesi.

Durante la conferenza stampa seguita ai colloqui, oltre all’annuncio dell’apertura della nuova rappresentanza diplomatica nella capitale eritrea, è stata resa nota la decisione dei due paesi di ampliare la collaborazione nei settori del trasporto aereo, minerario, dell’educazione, del turismo, delle energie rinnovabili, della blu economy e dell’integrazione regionale. Da oggi 9 febbraio inoltre non sarà più obbligatorio il visto, per i cittadini dei rispettivi paesi.

Il presidente Isaias ha inoltre confermato la rinnovata adesione all’IGAD (Autorità Intergovernativa per lo Sviluppo) dell’Eritrea, pronta a partecipare ai lavori per migliorare le relazioni tra paesi del Corno d’Africa.

Il presidente William Ruto ha inoltre ringraziato l’Eritrea per il ruolo svolto nella stabilità della regione e per la ricostituzione dell’esercito nazionale somalo.

Un punto quest’ultimo importante che conferma quanto già detto dal presidente Hassan Sheikh Mohamed, che nella sua ultima visita in Eritrea ha espresso pubblicamente apprezzamento per il triennio di formazione svolto lì dai soldati somali.

Una condizione che all’inizio aveva innescato polemiche per le voci, senza mai riscontro, di un impegno delle truppe somali nel Tigray, regione dell’Etiopia confinante con l’Eritrea, in guerra dal 2020 al 2022 contro il governo centrale del premier Abiy Ahmed.

Marilena Dolce

Marilena Dolce, giornalista. Da circa dieci anni viaggio verso il Corno d'Africa e da altrettanti scrivo ciò che vedo. Soprattutto per Eritrea ed Etiopia ma non solo. Dal 2012 scrivo per EritreaLive, notizie e racconti in diretta dall'Eritrea. Perchè per capire il mondo bisogna uscire dal proprio quartiere, anche solo leggendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati