Eritrea, una due giorni ufficiale in Sudan

Eritrea, una due giorni ufficiale in Sudan

È in corso in questi giorni una visita ufficiale eritrea di due giorni in Sudan.

Sono a Khartoum  in visita ufficiale per due giorni il ministro degli esteri Osman Saleh e Yemane Ghebreab, presidential advisor.

Scopo del viaggio incontrare il capo del consiglio militare di transizione (Tmc) del Sudan, Abdel-Fattah al Burhan. Un incontro che il Sudan Tribune ha definito “fruttuoso”.

Nel corso dei colloqui, come ha twittato Yemane Ghebremaskel, ministro dell’informazione eritreo, la delegazione eritrea ha consegnato una lettera da parte del presidente Isaias Afwerki.

Nella lettera il presidente esprime solidarietà al popolo sudanese e alle sue istituzioni, sperando in un percorso di pace, stabilità e sviluppo. L’Eritrea, infatti, ritiene che il Sudan possa trovare una soluzione agli attuali problemi.

Secondo quanto riferito dal Sudan Tribune nel corso dell’incontro al Burhan ha reso noto alla delegazione eritrea gli sviluppi in corso nel paese.

L’obiettivo per Sudan ed Eritrea è quello di rinforzare e ristabilire buone relazioni.

A questo proposito il generale Mohamed Hamdam D.Hameidti, vicepresidente Tmc, ha detto che la visita della delegazione eritrea apre un nuovo capitolo nelle relazioni tra i due paesi.

Prima della destituzione del presidente Omar al Bashir i rapporti tra Asmara e Khartoum avevano avuto momenti di tensione.

Da un lato l’Eritrea accusava il Sudan di sostenere movimenti islamisti, con l’appoggio di Qatar e Turchia. Dall’altro il Sudan rispondeva chiudendo il confine di Kassala, per contrastare l’appoggio a gruppi armati.

Il Sudan Tribune riferisce inoltre quanto detto dal ministro Osman Saleh, che tra i due paesi si è anche parlato della recente pace con l’Etiopia e dell’accordo di cooperazione in campo economico e sociale tra Eritrea, Etiopia e Somalia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*