Visita in Italia del premier Abiy Ahmed

© Africa e Affari, ROMA, visita ufficiale del Premier Abiy Ahmed ricevuto a Palazzo Chigi dal premier Giuseppe Conte

Oggi è arrivato a Roma in visita ufficiale il premier etiopico Aby Ahmed.

I primi incontri sono stati con le organizzazioni internazionali che qui hanno sede, WFP, World Food Programme, IFAD,Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo e FAO, Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo e l’Agricoltura.

Dai colloqui con il direttore esecutivo WFP, David Beasley, il premier ha ricevuto l’assicurazione di un impegno continuo a sostegno dello sforzo dell’Etiopia per uno sviluppo uniforme del paese.

Abiy ha sottolineato il ruolo cruciale del WFP nell’appoggio del suo governo in tema di sicurezza alimentare e nutrizione.

In seguito il premier etiopico ha incontrato il presidente del Fondo Internazionale dello Sviluppo Agricolo, IFAD, Gilbert Houngbo. L’investimento Ifad in Etiopia è il più consistente nell’intera Africa. Un impegno per il miglioramento della produttività dei piccoli agricoltori e delle comunità dedite alla pastorizia.

L’Ifad del resto, riconoscendo  il lavoro positivo del governo etiopico,  ha garantito la continuazione degli interventi soprattutto, come concordato, a favore dell’irrigazione e in aiuto delle piccole comunità rurali.

Poi il premier Aby ha incontrato il direttore generale della FAO, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, Josè Graziano de Silva.

Anche la Fao, apprezzando l’impegno dell’Etiopia per la pace e la stabilità, non solo nel paese ma nell’intera regione del Corno d’Africa, ha confermato gli impegni per sostenere la politica economica del premier Abiy.

Il premier, dal canto suo, ha chiesto che sia dato un concreto appoggio soprattutto ai piccoli agricoltori.

Il programma ufficiale prosegue con l’incontro a palazzo Chigi tra Abiy e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

In conferenza stampa il premer Abiy dice che l’Italia ha deciso di finanziare la prima fase del progetto della ferrovia Massawa-Addis Abeba. Per il collegamento del porto eritreo con la capitale  dell’Etiopia.

L’Italia inoltre sosterrà progetti contro la malnutrizione dei bambini e per l’inserimento nella vita lavorativa dei soldati etiopici rimasti a lungo sul conteso confine eritreo.

Al termine il premier Abiy incontrerà il presidente Sergio Mattarella

Dopo Roma sia Conte che Abiy andranno a Davos, in Svizzera.  Qui dal 22 al 25 gennaio si svolgerà il World Economic Forum, WEF, dal tema “Globalizzazione 4.0”.

Accanto al tema ufficiale nei diversi panel previsti si parlerà di guerre commerciali, tensioni geopolitiche, attacchi informatici e minacce ambientali.

Quello a Davos è un evento che coinvolge più di 3000 persone, 65 capi di Stato, organizzazioni internazionali, del business, della società civile, accademici e artisti.

Assenti il presidente Donald Trump rappresentato dal ministro degli Esteri Mike Pompeo, Theresa May, Emmanuel Macron e il presidente cinese Xi Jinping

Presente invece Angela Merkel e il neo presidente brasiliano Jair Bolsonaro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*