21/06/2024
Breaking News
Home | News | Italia | Bologna 1974-2014 quarant’anni di solidarietà con Asmara

Bologna 1974-2014 quarant’anni di solidarietà con Asmara

Marilena Dolce
17/01/14
4
1099

Poster EritreanFestivalBologna

Quest’estate il Festival d’Eritrea si svolgerà Bologna, città che mantiene un forte legame con la diaspora eritrea, nato durante la trentennale lotta per raggiungere l’indipendenza nel 1993.

In quegli anni, la volontà del popolo eritreo di non disperdersi aveva dato vita, in Europa, ad annuali ritrovi, prima in Germania, a Monaco, poi in Italia, per qualche anno a Pavia, infine, nel 1974, a Bologna.

E tra Bologna e l’Eritrea è amore a prima vista.

La città amministrata dal sindaco Renato Zangheri mette a disposizione strutture e competenze per aiutare gli eritrei, così mentre in patria si combatte, la diaspora, quando si ritrova, organizza concretamente l’aiuto, raccoglie e invia soldi, medicinali, organizza la resistenza.

Questo legame è il motivo per cui, in Eritrea, è frequente  ritrovare Il nome “Bologna” non un lascito coloniale ma una scelta spontanea: ristoranti, bar, hotel, falegnamerie, circoli, negozi e una centrale Via di Asmara, Godenà Bologna, ringraziano la città italiana per il sostegno e l’amicizia in anni difficili.

Marilena Dolce

Marilena Dolce, giornalista. Da circa dieci anni viaggio verso il Corno d'Africa e da altrettanti scrivo ciò che vedo. Soprattutto per Eritrea ed Etiopia ma non solo. Dal 2012 scrivo per EritreaLive, notizie e racconti in diretta dall'Eritrea. Perchè per capire il mondo bisogna uscire dal proprio quartiere, anche solo leggendo.

4 risposte a “Bologna 1974-2014 quarant’anni di solidarietà con Asmara”

  1. Gotie ha detto:

    Veramente Sono contento.
    Una citta storica per la lotta
    E unita Di tutti eritrie Mel
    Mondo.
    Bravo
    Gotie Roma

  2. maria fernanda ha detto:

    Vorrei sapere indirizzo grazie.

  3. claudio ha detto:

    ma non vi sembra incauto e inopportuno programmare un evento del genere pro Eritrea quando e’ risaputo che e’ un paese sotto una pesante dittatura?

  4. meriet ha detto:

    Il festival sie’ concluso bene e con successo e colgo l’occasione per ringraziare tutti
    coloro che hanno fatto tutto il possibile per effettuarlo.
    Mi sento unpo deluso per non aver fisicalmente partecipato, per me e sono sicuro anche per molti altri Eritrei, Bologna significa parte integrale della ardua ed eroica lotta
    per l’indipendenza Eritrea. Bologna l’unica citta al mondo che ha dato la possibilita agli eritrei di radunarsi ed organizzarsi per condurre la loro lotta uniti.
    Solidarieta rara ed onesta che si manifesta solo da societa/comuni di alto livello di principi, un fatto che la storia dell’Eritrea non si scordera mai.

    Grazie Bologna !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati